PEDAGOGIA CLINICA Civitanova Marche – 25 febbraio 2023 – iscrizioni aperte 

Master biennale di specializzazione – in presenza e in videoconferenza (la modalità didattica sarà stabilita in base alle misure anticovid del momento, è comunque assicurata la modalità in videoconferenza a chi ne farà richiesta qualora non residente a Civitanova Marche) – categoria 2

Direzione scientifica AGOSTINO BASILE

Il Master ha la finalità di trasmettere strumenti operativi per l’intervento educativo supportati dalla cornice pedagogica di riferimento secondo un orientamento a base neuroscientifica e pedagogica. Il percorso formativo contiene al suo interno quattro moduli che inquadrano le principali tematiche concernenti la relazione, la comunicazione e lo sviluppo umano, le abilità funzionali e i quadri sindromici.

requisiti di accesso 

Laurea in Pedagogia, Scienze dell’Educazione (vecchio ordinamento) e Laureati di II Livello nuovo ordinamento in ambito pedagogico (Laurea Magistrale classi 65/S – 87/S – LM 57 – LM 85 e in ottemperanza con il nuovo Decreto M.I.U.R. del 9 luglio 2009: 56/S – LM 50 – LM 93). Il Corso è aperto anche ai laureandi vecchio ordinamento in Pedagogia, Scienze dell’Educazione e Scienze della Formazione primaria e ai laureandi di II livello in ambito pedagogico (classi di cui sopra), agli insegnanti di ogni ordine e grado e ai laureati di I livello nuovo ordinamento. La formazione dei quattro moduli con conseguimento dei perfezionamenti professionali è aperta anche a laureati e professionisti con diversi titoli accademici.

Presa visione del programma l’allievo si impegna a rispettarne i termini e il regolamento dell’ente afferente alla formazione. 

programma ore accademiche dei quattro moduli

E’ consentito il 10% delle assenze

  • ORE 1500 così suddivise:
    • 330 ore di didattica in aula:
    • 570 ore di studio individuale mediante bibliografia, testi e dispense
    • 250 ore di tirocinio
    • 50 ore di supervisione
    • 50 ore di colloquio individuale e verifica con docenti
    • 250 ore di stesura elaborato tesi finale

TIROCINIO PRESSO STRUTTURE CONVENZIONATE

Argomenti generali dei quattro moduli formativi/perfezionamenti

    • Pedagogia della Prima Infanzia e dello Sviluppo – 4 seminari
    • Pedagogia scolastica – 8 seminari
    • Disturbi dello spettro autistico. L’Approccio AERC – 5 seminari
    • Pedagogia Speciale – 5 seminari

  Programma specifico dei quattro moduli:

“Pedagogia della prima infanzia e dello sviluppo”

  • Significato di pedagogia clinica
  • La relazione
  • L’osservazione. Criteri pedagogici
  • Lo sviluppo infantile
  • Maturazione corticale e sviluppo
  • Lo sviluppo normotipico e comparazioni
  • Indicatori di sviluppo
  • Le curve di crescita
  • L’intersoggettività primaria e secondaria
  • Accudimento e sviluppo
  • Ambiente e sviluppo. Il  modello bio-evolutivo
  • Segnali precoci di attenzione
  • Fattori pedagogici protettivi
  • Protocolli di osservazione zero-tre anni e tre-sei anni
  • Test per la prima infanzia
  • Genetica. Ereditarietà. Familiarità
  • Profili evolutivi e comportamentali in alcune condizioni sindromiche
  • I disturbi del neurosviluppo
  • Bisogni fondamentali nella prima infanzia
  • Possibili percorsi abilitativi e pedagogici
  • La Triade educativa
  • Suggerimenti pratici
  • La cartelle pedagogica

“ Disturbi dello spettro autistico. L’approccio A.E.R.C. “

  • Autismo. Lo stato dell’arte
  • I modelli interpretativi
  • Le caratteristiche comportamentali
  • Eziologia. Cause. Definizioni
  • Evoluzione del concetto di autismo
  • La diagnosi differenziale
  • Segnali comportamentali precoci
  • Bulimia diagnostica
  • Prognosi pedagogica
  • Protocolli di osservazione
  • Il colloquio con i genitori
  • I trattamenti.
  • I trattamenti educativi
  • Sindromi dismaturative
  • Autismo e famiglia
  • Autismo e scuola
  • L’intervento precoce
  • Importanza dell’approccio motorio con le persone con autismo
  • Il parent training
  • Rapporto con i professionisti che hanno in carico il bambino
  • Centri per l’autismo. Progettazione e linee pedagogiche
  • A.E.R.C. Attivazione Emotiva e Reciprocità Corpore
  • Modelli teorici e clinici di riferimento
  • Il protocollo di osservazione
  • La valutazione pedagogica funzionale
  • Modalità applicative
  • Presentazione e studio di casi
  • Esercitazioni pratiche
  • A.E.R.C. e altri trattamenti . ( CAA, ABA, TEACCH, Altri). Possibili interazioni
  • Durata e frequenza del trattamento A.E.R.C.
  • Trattamento educativo tra continuità e discontinuità
  • La cartella pedagogica
  • Il bambino con autismo diventa adulto

 “Pedagogia Scolastica”

  • Apprendimento: le condizioni
  • Il bambino e la scuola
  • Importanza della didattica
  • Didattica come risorsa e come possibile ostacolo all’apprendimento
  • La centralità del docente
  • La pedagogia e il pedagogista a scuola
  • Quale metodo per l’apprendimento?
  • La qualità della didattica
  • L’importanza dell’errore a scuola e nell’apprendimento
  • Pedagogia dell’errore e dell’ozio
  • Dalla Prevenzione alla didattica: Screening, valutazione precoce.
  • Identificazione precoce di difficoltà di apprendimento
  • Falsi positivi. Falsi negativi
  • Attenzione, Linguaggio, Memoria, Percezione e Apprendimento
  • Le difficoltà di apprendimento:
  • Condizioni cliniche, ambientali e didattiche
  • Quali condizioni cliniche escludere
  • La diagnosi differenziale
  • Indicatori precoci
  • La valutazione pedagogica: Test e protocolli di osservazione
  • Test e protocolli tra criteri normativi e criteriali
  • Profili pedagogici funzionali
  • Difficoltà specifiche di apprendimento   DSA
  • Aspetti critici
  • Caratteristiche del bambino con DSA
  • Cause DSA
  • Indicatori precoci
  • I “falsi” DSA
  • Bulimia diagnostica
  • Problema medico, educativo-pedagogico o didattico
  • Testistica: test sanitari, psicologici o pedagogici?
  • La valutazione pedagogica funzionale
  • Il trattamento. Tra abilitazione e  riabilitazione
  • Trattamenti logopedici nei centri di riabilitazione
  • Trattamenti pedagogici-evolutivi
  • La lettura alternata
  • La lettura inversa
  • La lettura recitata
  • La lettura condivisa e sintonica
  • Costruire un testo
  • Strumenti compensativi e dispensativi. Riflessioni
  • Il PDP
  • Difficoltà di attenzione con iperattività   DDAI
  • Aspetti critici
  • Definizioni
  • Condizioni cliniche e DDAI
  • Diagnosi differenziale
  • Bulimia diagnostica
  • Indicatori comportamentali
  • La valutazione funzionale pedagogica
  • Trattamenti farmacologici, psicologici, psicoeducativi, pedagogici
  • I trattamenti pedagogici
  • Autoconsapevolezza comportamentale e autoregolazione
  • Educare all’attenzione: esercizi di coordinazione motoria,
  • modulazione della voce
  • attenzione condivisa e disgiunta
  • movimenti condivisi
  • rappresentazione mentale
  • confusione organizzata
  • DSA e DDAI
  • La prognosi pedagogica
  • Evoluzione, maturazione corticale e miglioramenti evolutivi
  • La cartella pedagogica
  • Educazione cognitiva, Coordinazione motoria
  • Metodi di potenziamento cognitivo e attentivo
  • La sintesi pedagogica
  • La restituzione valutativa ai genitori
  • Durata e frequenza del trattamento
  • L’invio ad altri specialisti
  • Il colloquio con il bambino
  • Il colloquio con i genitori
  • Rapporti con Medici, Docenti che hanno in carico il bambino
  • Suggerimenti per genitori
  • Suggerimenti per docenti
  • Il trattamento in uno studio pedagogico

 “Pedagogia Speciale”

  •                                                La pedagogia speciale
  •                                                Modello del “ Curare senza guarire” di Cannao- Moretti
  •                                                Lo sviluppo normotipico
  •                                                Modelli di sviluppo
  •                                                Ritardo dello sviluppo
  •                                                Profili di sviluppo omogenei e disomogenei
  • Presentazione di Sindromi e caratteristiche comportamentali
  • Esami clinici di laboratorio e strumentali. Cosa sono e a cosa servono
  • Comportamenti e correlati clinici
  • Ritardo cognitivo
  • Intelligenza. Riflessioni pedagogiche
  • Protocolli di osservazione e valutazione
  • Percorsi pedagogici in caso di persone con sindromi
  • Abilitazione pedagogica e riabilitazione
  • Il lavoro di equipe. L’equipe multidisciplinare
  • I centri diurni e residenziali: organizzazione, progettazione degli ambienti e dei percorsi pedagogici
  • L’educatore e il pedagogista
  • Il bambino con disabilità a scuola
  • Le certificazioni e la Legge 104
  • Il PEI
  • L’adolescente e l’adulto con disabilità
  • I trattamenti educativi e pedagogici

               Durante il Master saranno presentate le normative di riferimento per il pedagogista, 

               come fare per avviare e gestire uno studio pedagogico, come organizzare la presentazione . 

               di un progetto pedagogico. Saranno presentati aspetti legali, fiscali, assicurativi relativi alla

               professione.

              I docenti saranno pedagogisti ma anche medici specialisti che forniranno informazioni 

              utili per lo svolgimento della professione pedagogica.

Formula weekend, 1 incontro al mese sabato e domenica 9.00/18.00 e 9.00/13.30 (al momento le lezioni sono tenute in videoconferenza)

  • Costi
  • 3.460,00 così suddivisi:
  • Iscrizione € 200,00
  • Quota di partecipazione € 3000,00 suddivisa nel biennio in 4 rate da 750,00 (E’ possibile richiedere il pagamento rateizzato mensilmente di € 150,00 per 21 mensilità, da versare entro l’ultimo giorno di ogni mese)
  • Conseguimento titolo € 260,00 (da versare entro il termine del percorso e contestualmente alla prenotazione della sessione d’esame).
  • €20,00 per imballaggio e spedizione diploma qualora richiesto

Conseguimento titolo (leggere attentamente le disposizioni inerenti il conseguimento dei titoli)

I costi sono esenti IVA in quanto il corso è promosso da un ente accreditato

Procedi con l’ordine Acquista il tuo corso 

Modulo di iscrizione